FORMA DELLE NUBI

Le particelle d’acqua in forma liquida e/o solida sospese nella atmosfera formano le nubi.
Quando queste toccano il terreno si parla di nebbia .
Le nubi sono generate dalla aria carica di umidità che si innalza per riscaldamento sino alla quota di condensazione .
Si parla di:

  • nubi basse quando si sviluppano sino ai 2000 m di quota
  • nubi ad altezza media quando si sviluppano dai 2000 ai 6000 metri (altocumuli alto strati nembo strati),
  • nubi alte quando si sviluppano oltre i 6000 metri (cirri – cirrocumuli – cirrostrati)
STRATOCUMULI

STRATI: sono nubi basse sino a toccare il suolo sono una distesa uniforme, danno solo
pioviggine.
STRATOCUMULI: grossi ammassi di nubi tondeggianti grigio scuri alla base con sprazzi di cielo azzurro tra una e l’altra. Danno pioviggine e pioggia.

CUMULI:

nubi isolate si formano in genere con il bel tempo ma se ci sono moti convettivi intensi possono trasformarsi in
cumulonembi.

CUMULONEMBI:

nube che si sviluppa verticalmente portano temporali anche forti con neve e grandine.

ALTOCUMULI:

sono banchi di nubi
con spazi che davanti al sole mostrano la tipica corona lucente non portano pioggia

ALTOSTRATI:

si trovano tra i 2 dei i 7 km di altezza sono nubi compatte che possono ricoprire tutto il cielo indicano precipitazioni persistenti

NEMBOSTRATI:

nubi stratificate basse di colore grigio fuse tra loro con un cielo buio e tetro danno luogo a piogge o neve intense

CIRRI

nubi sottili trasparenti molto alte

CIRROCUMULI;

fanno il cosiddetto cielo a pecorelle in forma di piccoli ammassi globosi annunciano arrivo di pioggia

CIRROSTRATI:

nubi alte sottili estese anche tutto l’orizzonte