TUBER MELANOSPORUM nero pregiato

Tuber melanosporum Vittadini

Detto Tartufo nero di Norcia e Spoleto –  Tartufo nero pregiato

il tartufo nero pregiato è globoso, alle volte con lobi, peridio bruno-nero verrucoso. Il peridio (scorza esterna) ha una superficie verrucosa, con verruche piramidali ad apice depresso fortemente adese alla gleba.

TUBER MELANOSPORUM VITTADINI

La polpa di colore grigio-bruno o nero-rossastro ed a completa maturazione diviene scura quasi violacea, ha venature chiare, sottili, fitte e molto ramificate; il sapore ed il profumo sono aromatici ed intensi.
 Si sviluppa  nel periodo invernale ed in modo particolare nei primi mesi dell’anno specialmente sotto querce, noccioli e carpini neri. il suo sapore e il suo aromatico profumo lo rendono molto apprezzato in cucina è il più pregiato fra i “tartufi neri”.


il T. melanosporum è un fungo che mostra un ruolo dominante e forma quando matura il così detto pianello, una area con scarsa quantità di erba attorno alla pianta ed in questo ambiente diminuisce la presenza degli altri funghi ectomicorrizici (Napoli et al., 2010).

il tartufo nero pregiato colonizza quasi completamente le radici della pianta ospite e per questo è dominante sulle altre forme nei luoghi dove cresce.

Cresce dai 300 ai 900 m s.l.m. in pareti sassose, scoscese, con terreni ben drenati in quanto predilige terreni umidi ma senza ristagni. E’ simbionte del Carpino Nero, del Leccio,della Rovere, del Cerro e del Nocciolo.

Viene raccolto da Dicembre a Marzo

SPORE DI MELANOSPORUM