Il clima del lago di Garda è generalmente definito come clima mediterraneo in realtà è rappresentato da un variegato microclima proprio. Basti pensare che si trova al limite tra un clima alpino  ed il clima della pianura padana che  ricorda un clima  proprio dell’ Europa centrale con inverni freddi ed estati molto calde. Invece il lago di Garda  con la sua  massa d’acqua 

clima del lago di Garda
ampio specchio di acqua ai piedi di alte montagne

è in grado di riscaldare d’inverno l’atmosfera e di raffrescarla d’estate. Questa azione  genera un clima temperato fresco  con  piogge  più abbondanti del clima mediterraneo . Le sue sponde  a distanza di poche  centinaia di metri  in linea d’aria presentano variazioni altimetriche  importanti arrivando ad oltre i 2000 metri del massiccio del monte Baldo.

Il clima del Lago di Garda  si presenta per tanto come un clima di transizione tra il clima  medio europeo, caratterizzato da piogge estive, e quello mediterraneo, caratterizzato da piogge  equinoziali, che rompono la alta pressione e  siccità estiva. Prende il nome di clima sub-mediterraneo.

Le numerose  valli  ed i declivi che aggettano al lago  producono numerosi microclimi locali in grado di generare una varietà vegetale notevole.

Rilevazioni effettuate nel periodo 1952- 1976 dall’Osservatorio meteorologico e stazione sismica “Pio Bettoni” di Salò riportano:

– una temperatura media di 13,3° C, con medie stagionali di 4,1° C in inverno, 12,8° C in primavera, 22,6° C in estate e 13,6° C in autunno;

– 10-12 giorni di gelo all’anno;

– un’umidità media del 71%;

– un’insolazione pari a 2050 ore l’anno;

– precipitazioni di 1180 mm l’anno con distribuzione tipicamente equinoziale (primavera/autunno); neve e nebbia fitta sono piuttosto rare sulle coste del lago.

il monte Baldo
il monte Baldo ripreso da sopra Salò

La temperatura dell’acqua in superficie può raggiungere i 25° C, a 50 m di profondità si ha la temperature media è di 13° C .

una ricerca pubblicata sulla rivista Geophysical Research Letters

ha evidenziato l’aumento delle temperature estive delle acque superficiali del lago di Garda, su base decennale, è attorno a 0,2 °C.

questo ha effetto sulle dinamiche di mescolamento delle acque profonde favorendo lo sviluppo di nuove specie algali.

vedi per approfondimenti le nostre pagine dedicate
ai venti del lago di Garda
sulle caratteristiche dei venti e lo stato delle acque

sulla forma delle nubi ed alcune informazioni sulle correnti del lago di Garda

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy.
Accedendo al pannello delle preferenze puoi , in qualsiasi momento, liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso all'utilizzo di cookie o tecnologie simili non funzionali.
Tra queste potremmo ad esempio utilizzare dati di geolocalizzazione e fare una scansione attiva delle caratteristiche del dispositivo ai fini dell’identificazione, e trattare dati personali come i tuoi dati di utilizzo, per finalità pubblicitarie: annunci e contenuti personalizzati, valutazione degli annunci e del contenuto, osservazioni del pubblico e sviluppo di prodotti.
Puoi acconsentire all’utilizzo dei cookie non funzionali utilizzando il pulsante “Accetta”.
Oppure puoi selezionare quali cookie o tecnologie simili abilitare o disabilitare.
In ogni momento puoi modificare il consenso espresso .
Chiudendo questa informativa, continui senza accettare.
Le tue preferenze espresse si applicheranno solo a questo sito.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy