Corporazione degli Antichi Originari di Garda

Antichi Originari di Garda – antica corporazione.

TRADIZIONI DEL LAGO – CITTA’ DI GARDA

Qualche centinaio di abitanti di Garda che appartengono alla antica Corporazione degli Antichi Originari di Garda costituita nel 1452, sotto la dominazione veneziana possono vantare il possesso dei “diritti di pesca” su di una gran fetta di lago.

antichi orirignari di Garda corporazione di famiglie di pescatori del garda
SIGILLO DELLA CORPORAZIONE DEL GARDA

Gli antichi Originari di Garda portano i cognomi: Boccali, Crescini, Dall’Agnola, Fasoli, Gaggia, Maffezzoli, Malfer, Monese, Pasotti, Ragnolini, Simonelli e Tondini.
Tutti gli Originari hanno diritto a riscuotere, il 20 agosto, giorno di San Bernardo, i Beni Comuni.

La “Corporazione”

era nata per  porre fine alle dispute tra i pescatori di Garda, Torri del Benaco, Sirmione ed i nobili Becelli di Costermano proprietari delle zone di pesca . La  “Peschiera di San Vigilio”,oggetto del contendere, si sviluppa tra il Corno di Torri del Benaco e l’Aguiolo di Bardolino situato all’incirca sotto la Rocca.
La corporazione acquisì per sè e per i propri discendenti, pagandolo caro prezzo, il diritto esclusivo di esercizio della pesca. Si riservarono in tal modo la pesca lungo le rive del lago, nelle rive prospicienti i territori di Garda e Torri, fino a comprendere la peschiera del Vo a mezzo lago.

antichi originari di garda area di pesca
antichi originari di Garda riserva di pesca

A seguito di questo i diritti sono posseduti ancora oggi dalle famiglie discendenti da quei pescatori o da chi le ha acquistate ed  ogni anno il 20 di agosto, giorno di San Bernardo,vengono messi all’asta.

Asta delle rive cooperativa degli antichi originari di Garda

Nel mese di  Agosto a Garda, in Piazza dei Capitani,  si tiene la “Divisione dei Beni Comuni”, un’operazione che si ripete da secoli, curata dalla

“Corporazione degli Antichi Originari di Garda”.

I pochi euro così raccolti (abbastanza per pagare una bevuta) vengono divisi tra i soci, seguendo l’antica tradizione.

Oltre a tutelare i diritti della Corporazione e a tramandarne la memoria, la Corporazione si prefigge anche lo scopo di conservare e tramandare usi, costumi e tradizioni del paese di Garda e delle sue genti, in particolare quelle legate al mondo della pesca  ed alle tradizioni culturali ad essa connesse.