GARGNANO

STORIA E PRESENTAZIONE

Cittadina  di clima mediterraneo  ricca di ulivi, orti, giardini. Caratteristiche le antiche limonaie costruite per rendere possibile la coltivazione del limone a  queste latitudini.

La distribuzione delle sue frazioni è su una superficie molto ampia e dispersa tra i diversi rilievi

Cenni storici

porto di Gargnano
porto di Gargnano

A partire dal XIII secolo iniziò la costruzione delle limonaie con la loro caratteristica architettura funzionale alla protezione invernale delle piante. Furono i Francescani del monastero di Gargnano a portare le prime piante .Nella metà dell’800 c’erano a Gargnano ancora 450 limonaie. Ma tanto valse a conferire il nome di Riviera dei Limoni alla costa ovest del lago.
Nel IX secolo si costituì la Società Lago di Garda per il trattamento dei limoni, dell’ olio e dell’alloro con cui si produceva unguento balsamico. I limoni vennero esportati verso il centro Europa per circa tre secoli il declino della coltivazione come fonte di reddito. La produzione andò cessando dopo la caduta dell’impero austriaco (1918) anche ad opera di altre circostanze negative come la gommosi ( malattia dei limoni), l’avvento dell’acido citrico chimico e con l’unità d’Italia che favorì l’arrivo dei limoni dal sud Italia .

porto di Gargnano
porto di Gargnano

Sono ancora in funzione limonaie condotte alla maniera tradizionale, alcune delle quali conservano esemplari di alberi centenari della varietà “Madernina” , di Limone Lunario o dei rari Cedri di Salò.

Inoltre vi è una coperativa di pescatori che offre il raffinato pesce di lago, venduto la mattina seguente in Piazza, i formaggi di Costa e Briano nonchè il celebre olio extra vergine d’oliva, prodotto dalle varietà casaliva e leccino e dalla rara varietà Gargnà.
Da non sottovalutare la produzione dei capperi, che qui sorgono spontanei dai muri in pietra, che abbelliscono il paesaggio con i loro fiori.

David Herbert Lawrence scrittore inglese declamò nelle sue opere questa cittadina ( vedi “ Crepuscolo in Italia”, 1916).

municipio
municipio di Gargnano

ATTIVITA’ E MANIFESTAZIONI

Manifestazioni principali
La Centomiglia
settembre  è una delle più importanti gare veliche d’Europa: la Centomiglia, la più lunga regata in acque interne a livello europeo.
La partenza, dal porticciolo di Bogliaco è uno spettacolo imperdibile 
Molti eventi collaterali si svolgono attorno alla Centomiglia: concerti, manifestazioni, feste in piazza.

CURIOSITA’

Informazioni
Regione: Lombardia
Provincia: Brescia
Coordinate: 45°41′0″N 10°40′0″E
Altitudine: 98 m s.l.m.
Superficie: 76,75 km²
Abitanti: 2.921
Densità: 38 ab./km²
Frazioni: Bogliaco, Briano, Costa, Formaga, Fornico, Liano, Mignone , Musaga, Muslone, Navazzo, Sasso, Torrazzo , Villa , Zuino
Località: Braino, San Giacomo
Comuni contigui: Brenzone (VR), Capovalle, Tignale, Torri del Benaco (VR), Toscolano-Maderno, Valvestino, Vobarno
CAP: 25084
Pref. tel.: 0365

ha un territorio molto differenziato costituito da 13 frazioni tra lago , collina  e montagna COMPRESO IL LAGO DI VALVESTINO

DAL LAGO ALLA COLLINA ED ALLA MONTAGNA LE FRAZIONI SONO:

  • BOGLIACO
  • VILLA DI GARGNANO
  • GARGNANO CENTRO
  • VILLAVETRO
  • FORNICO
  • ZUINO
  • LIANO
  • FORMAGA
  • NAVAZZO
  • SASSO
  • MUSAGA
  • MUSLONE
  • COSTA
 

DA VISITARE

Da visitare

Bogliaco con il suo porto con gli edifici del ‘500 e dell’800 e la Frazione di Villa
La chiesa di San giacomo di calino è una delle chiese più antiche del Garda

Palazzo Feltrinelli

Eremo di San Valentino sopra il paese di Gargnano sotto il Monte Comer

Chiesa e chiostro di San Francesco

chiesetta di San Giacomo de Calì

Monte denervo e cima Comer

La regata velica delle centomiglia che nel 2021 compie il suo 71′ anno

PALAZZO BETTONI CAZZAGO

Villa risalente al 1700 che si affaccia sul lago con una  architettura e decori  con affreschi di pregio . Un bellissimo giardino all’Italiana con alle spalle limonaie ed un parco.

Chiesa di San Francesco con la statua di Sant’Antonio del frate Antonio Delay datata 1301.
con Il chiostro trecentesco ad archi di gusto veneziano, retti da capitelli scolpiti con teste di frati, leoni, pesci, oltre che cedri e limoni. A ricordare che furono i frati francescani a portare sul lago di Garda la coltivazione degli agrumi.

il giardino di villa Bettoni
il giardino all’ italiana di Villa Bettoni

SHOPPING

Giorno di mercato ogni 15 giorni di MERCOLEDI’ a Gargnano vedi altri mercati

DOVE MANGIARE

tra le specialità vi è anche  una produzione di zafferano

DOVE DORMIRE

SPIAGGE

‘Gargnano’ Spiaggia del Corno Gargnano ‘Marina di Bogliaco’ ‘45.672535’ ‘10.653053’
‘Gargnano’ Spiaggia Porto Villa Gargnano ‘Piazza Villa’ ‘45.68865’ ‘10.666269’
‘Gargnano’ Spiaggia Castello Gargnano ‘Via Castello’ ‘45.667420 ‘10.649940’
‘Gargnano’ Spiaggia Lido di Villa Gargnano ‘Via Colletta’ ‘45.679713’ ‘10.654511’
‘Gargnano’ Spiaggia Fontanella Gargnano ‘Via Rimembranza’ ‘45.691162’ ‘10.668639’

 

METEO

“© OpenStreetMap contributors 

mappa di gargnano
Gargnano sulla costa ovest del lago di Garda

1 thought on “GARGNANO

Comments are closed.