GOETHE ED IL LAGO

Durante il suo soggiorno a Malcesine sorpreso a ritrarre il castello fu fermato dal Podestà per il sospetto di spionaggio. Un cittadino che aveva soggiornato a lungo in Germania fu’ chiamato come interprete per l’interrogatorio . La sua testimonianza servì a scagionare Goethe ed a renderlo ospite gradito affinché potesse ben parlare del lago di Garda nella sua opera. Nonostante la sua disavventura occorsa a Malcesine le sue descrizioni degli oliveti e degli agrumeti del lago di Garda furono da stimolo perché molti tedeschi si interessassero al Lago di Garda.

Goethe fu tra l’altro colpito dal castello di Malcesine  tanto da volerlo ritrarre e per questo rischiare di essere arrestato come spia.

A Malcesine  esiste la casa di Goethe che raccoglie memorie e documenti del celebre personaggio

Goethe durante il suo viaggio in Italia giunse Torbole e proseguì per Malcesine. Restò affascinato dal paesaggio del lago di Garda .