COBITE

Vive nei fiumi e nei laghi

Ama infossarsi nella sabbia e vive in acque poco profonde.

E’ detto forapietre o forasassi perchè si pensava che per la sua abitudine di restare attaccato alle pietre del fondo con le labbra bucasse le pietre.

E’ un pesce lucifugo e ha attività notturna si alimenta come la carpa filtrando i sedimenti  del fondo. Possiede 4 corti barbigli sul labbro superiore e altri 2 su quello inferiore. D’inverno sopravvive infossandosi.

Se il c’è cattivo tempo sale serpeggiando in superficie per aspirare qualche boccata d’aria fresca espellendola poi dall’intestino; resta in superficie poi si lascia cadere lentamente sul fondo. Si muove, a piccoli guizzi, per poi fermarsi immobile per pochi secondi. Si dice che sia sensibile alle variazioni della pressione atmosferica e che scelga per questa diverse profondità di sosta. Quando cattura una preda si muove il fondo intorbidendo l’acqua in modo da nascondersi.
Si nutre di invertebrati bentonici, come chironomidi, crostacei e vermi detriti organici e alghe. La deposizione delle uova può avvenire in due o tre tempi diversi questo assicura alla specie che vive in fiumi in cui il livello delle acque è molto variabile di assicurare la riproduzione.
Come molti pesci del fondo ha la pelle viscida ricoperta di muco

cobite
piccolo pesce di acque poco profonde

Le sue colorazioni variano dal marrone al giallo a seconda dell’ ambiente in cui vive

 

riportiamo questo avvistamento subacqueo del cobite nel lago di garda