CHIODINO armillaria mellea
chiodini
chiodini nei boschi di Gardone

ottimo fungo ma da consumare solo dopo averlo bollito in quanto tossico se crudo nei boschi del lago di Garda cresce abbondantemente nella stagione autunnale

chiodino
caratteristica del cappello del chiodino

La semplice interpretazione fotografica non è sufficiente a garantire il riconoscimento del fungo

Anche considerando la notevole varietà cromatica  la abbondanza di varietà fungine simili.  Le variazioni delle condizioni di raccolta  in base all’ Habitat ed allo stato di conservazione e maturazione del fungo.

invitiamo a recarsi presso le ASL del territorio nazionale e presso alcuni ortomercati sono presenti  gli Ispettori di Controllo Micologico (ICM), che fanno un  servizio gratuito di controllo, riconoscimento e determinazione della commestibilità dei funghi raccolti dai privati

chiodini funghi parassiti
bei ceppi su ulivo