coregone lavarello

Il Coregone o lavarello Coregonus lavaretus   è un pesce della famiglia dei Salmonidi ha un caratteristico occhio abbastanza grande color argento con la pupilla ad angolo rivolto verso le narici, Coregonus ( da cui il nome in greco core = pupilla, gonia = angolo).

occhio del coregone
occhio del coregone

E’ molto simile alla meno comune Bondella  raggiunge tuttavia  dimensioni maggiori  e la sua riproduzione avviene  a dicembre -gennaio  sotto riva mentre la bondella  ritarda di circa 15 giorni e  si  riproduce ad una profondità di 50 -100 m . 

BRANCHIOSPINE DEL COREGONE

Si distingue  inoltre dalla Bondella  per le branchiospine. Nel lavarello generalmente sono circa 28 e sono più brevi rispetto al “bondella” che ne ha  circa 38, più lunghe e fini rispetto al coregone.

E’ originario del Lago di Costanza, il coregone lavarello è stato immesso nel 1918 nel Lago di Garda  con una semina di ben oltre un milione di avannotti, e da allora ha dimostrato di sapersi ben adattare tanto da il pesce che garantisce maggiore reddito ai pescatori professionali .Viene denominato lavarello sulla sponda orientale e coregone per chi abita sulla riva occidentale.

coregone lavarello
coregone pesce molto pregiato

Le sue Mascelle sono prive di denti e l ‘alimentazione è composta per la maggior parte da plancton , piccoli crostacei, molluschi e larve di insetti.

Può raggiungere i 70 cm di lunghezza

Si riproduce in dicembre gennaio in funzione dell’ andamento climatico e delle temperature dell’acqua.

Predilige acque limpide e bene ossigenate è un pesce gregario che forma branchi di numerosi che vive più o meno in profondità seguendo le migrazioni verticali del plancton .

Si avvicina alle rive solo quando è nel periodo della riproduzione in inverno nei mesi tra dicembre e gennaio durante la frega provoca caratteristici sciacquii nel sotto riva con fondali ghiaiosi.

Depone le uova in acque poco profonde  a ridosso delle rive su fondali sabbiosi o con ghiaia  per questo motivo le sue uova sono spesso predate da uccelli acquatici come  anatre  e cigni .

Giarola & Oppi,  nel 1986, hanno effettuato studi sull’ accrescimento dei coregoni  nel lago d Garda dai quali è emersa una curva di crescita  che li porta dai 22cm al 1° anno, 22 cm ai 42 cm al  4° anno, di vita  con taglie tra i 55 ed i 60 cm al 7 anno di vita ed una vita massima  di circa 10 anni.

Ha notevole interesse commerciale. Le sue carni, aromatiche e delicate, sono ritenute molto pregiate. Nei paesi del lago di Garda costituisce un apprezzato piatto tipico.

Si  prepara alla griglia, lessato o come condimenti di primi piatti  oppure  “in carpione”, secondo un’antica ricetta che serviva alla conservazione del cibo nei tempi passati.

Per aiutare il ripopolamento di questa specie a supporto della sua pesca intensiva, viene riprodotto artificialmente negli incubatoi

vedi alcune ricette con il coregone:

hamburger al pesce di lago

coregone alla sirmionese