ripopolamento ittico del lago di Garda

Sul Garda,  con il coordinamento dall’ Ufficio Pesca Regionale di UTR Brescia, vengono effettuate operazioni di ripopolamento ittico  con il reperimento delle uova dei pesci da parte dei pescatori e degli agenti della polizia provinciale, 

Milioni di  uova riempiono  le campane di incubazione degli incubatoi regionali, con  i pescatori volontari dell’ Unione Pescatori Bresciani e con l’ittiologo Dottor Marco Mancini.

Oltre 45 milioni di larve di Coregone – Lavarello e migliaia avannotti di altre specie: tra cui  lucci, tinche, cavedani, trote e carpioni sono reimmessi  nel lago.

azione di pesca  per il ripopolamento ittico nella stagione della frega dei coregoni
azione di pesca per ripopolamento sul lago di Garda

Queste operazioni ,che lasciano alcuni perplessi per la vastità del prelievo naturale di pesci,   mirano ad aumentare  gli esemplari di  coregoni, tinche,  cavedani, trota lacustre e lucci reimmessi nelle acque.

gli incubatoi principali  sono:

il bellissimo centro ittiogenico del Garda di Desenzano che produce avannotti di coregone, carpione, trota e luccio;

l’incubatoio di Ponte Caffaro per la produzione di trota fario , marmorata e temolo:

L’incubatio di Ponte San Marco con produzione di avannotti di  trota marmorata e di temolo

e l’incubatoio di Tremosine che interessa  i torrenti dell’ alto Garda per la produzione di trota fario

incubatoio  di Tremosine
incubatoio di Tremosine